fbpx

Cosa vuol dire che una caldaia è modulante?

INDICE

La caldaia modulante è un tipo di caldaia a gas per la produzione di acqua calda, che regola automaticamente la propria potenza in base alla domanda.

È dotata di un regolatore modulante che attiva la caldaia per aumentare o diminuire la potenza adeguandosi alle variazioni della richiesta.

Se stai pensando di acquistare una nuova caldaia, ti consigliamo di prendere in considerazione quella con sistema modulante. Vediamo più nel dettaglio cos’è, come funziona e quali sono i vantaggi.

Come capire se una caldaia è modulante?

Se nella scheda tecnica del bruciatore sono indicate 2 potenze, massima e minima, la caldaia è di tipo multistadio o modulante.

Il generatore funziona tramite alimentazione variabile automatica in modo continuato sul campo di modulazione ( tra 30% e 100% della potenza termica del bruciatore). La modulazione avviene su variazione del rapporto aria/combustibile.

Quali sono le caratteristiche di una caldaia modulante?

La caldaia modulante ha delle peculiarità che la distinguono dalle caldaie convenzionali, nello specifico:

  • Regolazione automatica della temperatura: una caldaia con questa funzione regola automaticamente la temperatura, senza il bisogno di impostazioni manuali.
  • Riscaldamento dell’acqua su richiesta: una caldaia modulante riscalda l’acqua solo quando è necessario. In questo modo si riduce lo spreco di energia.
  • Modalità di risparmio energetico: funzione che può commutare automaticamente la caldaia in modalità di risparmio energetico durante le ore non di punta.

Vantaggi delle caldaie modulanti

Le caldaie modulanti offrono molti vantaggi rispetto alle caldaie tradizionali, tra cui: –

  • Riduzione delle bollette energetiche: poiché una caldaia modula la temperatura e la pressione, utilizzerà meno energia per produrre acqua calda nelle ore non di punta. Ciò significa minor costi.
  • Rispetto dell’ambiente: una caldaia che modula la temperatura e la pressione è più rispettosa dell’ambiente. Utilizza meno energia e produce meno emissioni.
  • Più affidabilità: una caldaia che modula la pressione è più affidabile. È in grado di rilevare e spegnere automaticamente il sistema in caso di problemi. Inoltre, ha una durata di vita più lunga rispetto alle caldaie tradizionali.

Il cronotermostato modulante

Il cronotermostato è un dispositivo che misura e controlla la temperatura dell’acqua che scorre in un sistema di riscaldamento.

Viene utilizzato per passare da una temperatura all’altra in base ai diversi momenti della giornata. Un cronotermostato tipico mantiene una temperatura costante durante il giorno, per poi passare a una temperatura più bassa durante la notte.

Un cronotermostato modulante è come un cronotermostato convenzionale, ma oltre a misurare la temperatura, comunica anche con la caldaia per determinare le esigenze reali e azionare l’impianto nelle condizioni più ottimali.

I cronotermostati modulanti valutano anche il tempo impiegato dall’ambiente per raggiungere la temperatura impostata. Valore che cambia in base a grandezza della stanza, tipologia di caldaia, livello di isolamento termico.

Il loro utilizzo evita anche accensioni e spegnimenti continui provocati dalla dispersione termica. Inoltre, non hanno bisogno di regolazioni e impostazioni, poiché lavorano automaticamente utilizzando strumenti utili a valutare le informazioni e capire come agire per raggiungere la temperatura impostata e ottenere il massimo del beneficio.

È quindi evidente che una caldaia con cronotermostato modulante può rappresentare un vero vantaggio per la tua abitazione, in termini di efficienza e risparmio energetico.

Contattaci per chiedere una consulenza gratuita e ricevere maggiori informazioni sulle caldaie modulanti e la loro installazione.

Condividi questo Post!

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email